mercoledì 3 ottobre 2012

Grezzo due - una magica recensione



Il modding è da sempre una forma espressiva dove, grazie all'utilizzo di motori grafici ed engine esistenti, è possibile dar sfogo alla propria creatività nella creazione di un videogioco. Sicuramente, a partire dagli anni novanta fino ad oggi, l'engine del videogioco Doom rimane un punto di riferimento cardine per chiunque voglia partire con il narrare una realtà alternativa, o semplicemente creare un mondo interattivo dove far muovere i propri alterego. Nel giro di tre decadi, sono centinaia (se non migliaia) le persone che si sono dilettate nella creazione di mappe, di skin e di personaggi per un gioco che ha fatto leggenda. Il bello di Doom è che, nonostante sia fornito di una storia marginale, al giocatore non gliene frega una beneamata mazza del perchè deve andare in giro a sterminare mostri e raccogliere delle carte magnetiche per aprire delle porte. Al giocatore interessa solo ammazzare tutto ciò che si trova di fronte al suo cammino e cerca le chiavi per aprire le porte al solo scopo di poter ammazzare qualcos'altro. Ecco perchè esiste il modding: affinchè l'ammazzare pixellosi mostri, risulti ancora più divertente. Tra le migliaia di Mod in giro per la rete, sono tornato a rigiocare ad una di esse chiamata "Grezzo due - una magica avventura".

Bruno Vespa a pedate, un sogno che diventa realtà.
Il Mod in questione (per il momento disponibile solo in Demo, o meglio in Beta Demo) è un chiaro esempio di come spingere anche un nostalgico giocatore di vecchia data come me, a riprendere in mano fucili virtuali e riempire lo schermo di macchie rosse. Il gioco, reso disponibile nel 2012 è stato realizzato utilizzando centinaia di oggetti già presi da precedenti Mod con l'aggiunta di centinaia di citazioni prese dalla televisione, dal cinema e dai videogiochi nell'ultimo mezzo secolo… ah si, è poi c'è anche il Cristo e un po di chiesa ortodossa, cattolica e luterana… a dire il vero c'è un bel po' di chiesa… per la verità il gioco comincia, che al personaggio viene un infarto, arriva in paradiso e deve ammazzare Dio. E questo, soprattutto per chi ha un po' di fede, potrebbe dare qualche fastidio. Beh, sopportate il gioco ancora un po'.. vedrete Alberto Castagna, Emilio Fede contro un esercito di Zombie e il circo di Moira Orfei. In realtà ogni cosa che vi capita a tiro contiene qualche riferimento: dalla lattina di Gas di Metal Slug alla morte con il sottofondo di Super Mario, dalle musiche dei Ramnestein alla testa volante di baffone (il re delle televendite). Un modding del genere spinge il giocatore ad andare avanti al solo fine di trovare citazioni che risveglino un'assopita nostalgia nel cuore del giocatore. Sia chiaro però che questo è un gioco solo per chi vuole farsi due risate su qualsiasi cosa, senza porsi dei limiti moralisti. E questo ci sta anche bene.

Un cannone puntato su Ratzinger, un sogno che diventa realtà.
Grande pecca del gioco e la confusione e la difficoltà (che tra l'altro aumenta per via della confusione). Alcuni livelli sono stati progettati col cazzo. Lo dico davvero. E cosa più assurda è che, per via del fatto che la Demo è ancora in fase Beta, crasha di continuo (con la nuova release crasha di meno, ma crasha lo stesso). Se, nella fase finale, si proverà ad aggiustare questi errori, credo che mi metterò il gioco sullo scaffale (l'autore Nicola Piro dichiara sul sito dedicato a Grezzo 2 che ci sarebbe la possibilità di inscatolarlo per quanto sia pressocchè impossibile vendere un modding che contiene elementi presi da modifiche esterne, ma vendere la scatola sarebbe una cosa abbastanza divertente nell'era del digital Downloading). Consiglio di giocarci per chi vuole farsi due risate e niente più. Qualche intermezzo in più alla Serious Sam, non avrebbe guastato, ma tutto sommato è un Mod gratuito e in italiano (c'è qualche termine dialettale in perugino, ma si capisce abbastanza bene) ed è spassoso. C'è anche la modalità Multiplayer che non ho provato, ma a mio avviso può risultare divertente anche quella.

SITO UFFICIALE (Dove scaricare il gioco, vedere le immagini, il trailer e Maurizio Costanzo in fase di accoppiamento) - Solo per PC e LINUX (Grazie a Wine)
Volete far funzionare il gioco per MAC? Avete bisogno di Parallel, o come ho fatto io, di VMWare Fusion (Lo dico con rammarico dopo aver buttato circa un mese dietro Wine, Wineskin e quant'altro insieme ad Emiliano Mattioli a modificare file .ini e tutto quello che era possibile... se volete, provateci anche voi e se ottenete qualche risultato, fatemi sapere)