mercoledì 14 novembre 2012

I'm Not a number #2


Parlare è il modo migliore per non cadere in fraintendimenti. E' quello che faccio sempre, così da vedere se il mio punto di vista ha effettivamente senso. Ed è quello che ho fatto con Shockdom Edizioni (Parlando principalmente con lucio staiano e sergio nuzzo). Dopo diversi giorni e diverse chiacchierate mi sono state fatte le scuse per i fraintendimenti che si sono creati negli ultimi mesi. Questo non significa che al momento ritorno con il mio blog su Shockdom (perchè nel precedente comunicato, parlavo di una serie di cose che non condivido e che mi hanno fatto prendere determinate scelte che per il momento preferisco continuare a percorrere), ma non significa nemmeno che la piattaforma in sè sia gestita da persone indisposte, disinteressate e inavvicinabili. Anzi, tutt'altro. E in questi giorni ne ho avuta la prova. Io ho creduto e credo tutt'ora in WEBCOMICS e nei suoi utenti a tal punto da contribuire in piccola parte alla realizzazione della piattaforma, non dimentichiamolo. Sia chiaro che io parlo sempre in base alla mia personale esperienza, non chiamando in causa altri che non sono direttamente coinvolti . Io ho fatto delle scelte ed io mi prendo le dovute responsabilità, ma per me e basta. E questo secondo comunicato nasce proprio per cercare di evitare fraintendimenti di qualsiasi genere. E ricordate che uno dei migliori modi per risolvere problemi di qualsiasi natura è parlarne e non covare nel silenzio fino a scoppiare. Se poi non ricevete risposta, urlate, qualcuno sempre vi ascolterà, come nel mio caso, ma sempre prima di arrivare a dei punti critici che non fanno altro che peggiorare le cose.
- Turel -